Wall Street Italia, nel numero di novembre si guarda al futuro post Covid

Wall Street Italia, nel numero di novembre si guarda al futuro post Covid

È online il numero di novembre di Wall Street Italia il mensile di economia, consulenza finanziaria e lifestyle
Siete pronti a cambiare il mondo? Bene, prima di dedicarvi a cambiare ciò che vi sta attorno dovete imparare a cambiare voi stessi. E iniziare a non piangervi addosso ma considerare che, anche se certe volte tutto sembra andare per il peggio, c’è già chi sta pensando al futuro e a come migliorare le vite di tutti.
È l’esortazione che apre il numero di novembre di Wall Street Italia, contenuta nell’editoriale del direttore Leopoldo Gasbarro intitolato, non a caso “Oltre la paura”.
D’altronde, che dalla peste si possa passare al Rinascimento ce lo insegna la Storia e ce lo ricorda, sulle pagine di WSI, uno storico e giornalista italiano, Paolo Mieli, ospite di Schroders durante un recente webinar. Insieme a lui hanno preso parte alle iniziative della società di gestione dei risparmi Federico Rampini e Fabio Vaccarono, manging director di Google Italia. Ospitati anche loro sulle pagine di WSI hanno portato la loro esperienza su due temi fondamentali del mondo che verrà: la Cina e la sua marcia che neanche il Covid ha fermato e la sfida digitale che, per le aziende, è una sfida epocale.
“Tutte le aziende che non si sono rinnovate – ha spiegato ai lettori di WSI Vaccarono – e che non hanno ancora piani per rinnovarsi in tempi brevi, devono tenere a mente che non ci sarà nessuna protezione dalla competizione”.
Tra i temi del futuro non può mancare la sostenibilità a cui il mensile di novembre dedica ampio spazio.A cominciare dalla copertina del dossier dedicata a Pimco. Il managing director e responsabile per l’Italia Alessandro Gandolfi ha spiegato in un’intervista con il vicedirettore responsabile del mensile come Pimco riesca a essere una guida nel cambiamento all’insegna della sostenibilità.
Il dossier di novembre focalizza poi la sua attenzione sull’Italia con gli articoli dedicati ai partecipanti all’ultima puntata di Smart Talk, il format TV di Wall Street Italia che racconta e approfondisce tematiche di attualità legate al mondo della finanza, dell’economia, degli investimenti e della politica.
Alla domanda “Italia, sei sostenibile?” posta a titolo della trasmissione hanno risposto l’amministratore delegato di Banca Generali, Gian Maria Mossa; il presidente di F.lli Guzzini, Domenico Guzzini; il presidente di Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio; l’economista Carlo Cottarelli; il fondatore di Mazziero Research, Maurizio Mazziero; l’a.d. e fondatore di Mikaline, Giovanni Ricci; il responsabile della divisione italiana di Candriam, Matthieu David; il vicedirettore generale di Etica Sgr, Roberto Grossi; la managing director di NN IP, Simona Merzagora.
Alla base di una costruzione solida e “sostenibile” ci sono le scelte di investimento. E Wall Street Italia ha scelto di fare un giro di opinioni coinvolgendo i manager di sei società specializzate nel settore della consulenza, chiedendo loro di spiegare il concetto stesso di sostenibilità.
All’invito hanno risposto: Paolo Martini, a.d. e direttore generale di Azimut; Marco Bernardi, videdirettore di Banca Generali; Stefano Volpato, direttore commerciale di Banca Mediolanum; Lorenzo Bassani, direttore generale di CheBanca!; Carlo Menozzi, responsabile Direzione investimenti e assicurativo del Gruppo Credem; Federico Borio, responsabile Area commerciale di Intesa Sanpaolo Vita.
Lifestyle
Nel mese di novembre la copertina dedicata al settore moda, lusso e lifestyle racconta la storia di Piero Piazzi, e della sua carriera da modello a manager di grande impegno sociale come presidente di Woman Management.
WSI è poi andato a Parabiago, nello storico calzaturificio dove la qualità della produzione italiana incontra l’eleganza francese. Qui, infatti, nello stabilimento Roveda, vengono create le scarpe di Chanel. Ne abbiamo parlato con il direttore generale Stefano Risorto.
Il servizio fotografico del mese di novembre, a cura di Keila Guilarte propone infine il meglio delle collezioni autunno-inverno 2020-2021.
 
 


Source link

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: Content is protected !!